San Benedetto: Festival dell’ Arte sul Mare

SAN BENEDETTO – Festival dell’ Arte sul Mare, si parte.

Succede –spiega l’arch. Piernicola Cocchiaroa Pittura e Scultura viva. Abbiamo girato la boa dei venti anni e quindi si è deciso di rinnovare la manifestazione. Già nel 2012, introducendo i murales, le avevamo dato un volto innovativo ma oggi rendiamo questa rassegna più ricca, dando a San Benedetto qualcosa di veramente importante. Lo scopo è duplice, il primo è quello di educare la gente all’ arte e poi quello di arricchire il museo d’arte all’ aperto al molo sud che solo la nostra città possiede. A Monterey in California esiste una passeggiata di 17 miglia in cui si paga 3 dollari a persona e 5 per le macchine dove puoi vedere le coste dall’ alto ed il paesaggio ma è sprovvista completamente di opere d’arte. Mentre a San Benedetto l’abbiamo nel cuore della città con i 1.150 metri del molo sud ricchi di arte e cultura”.

Questa –afferma l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieriè la nuova veste di un festival storico che vogliamo continuare a valorizzare. Pittura e cultura Viva cambia pelle, si rinnova e si moltiplica per accogliere nuove forme espressive senza perdere di vista il cuore della sua ragione di esistere e cioè a trasformazione in opere d’arte dei massi del molo sud. Un Festival che lascia alla nostra città un tesoro di inestimabile valore. Una passeggiata in un museo a cielo aperto che ha bisogno di essere arricchito. Un formidabile veicolo promozionale di San Benedetto in Italia e nel mondo.Venti anni sono tanti, ma non abbastanza”.

Il Festival d’Arte sul Mare si suddivide in quattro sezioni. La prima è quella relativa alla Scultura Viva che vedrà la partecipazione di cinque scultori. Giuseppe Straccia che cura ogni anno il Presepe Subacqueo, Francesca Bernardini, Mauro Antonio Mezzina, Antonis Myrodias (Grecia), Genti Tavanxhiu, autore nel monumento dedicato a Mons. Francesco Sciocchetti, reduce dal primo Simposio Internazionale di Teheran.

La seconda riguarda la pittura estemporanea, Un tuo quadro per il Festival, in cui i partecipanti circa una trentina dipingeranno dal molo sud le bellezze paesaggistiche di San Benedetto del Tronto. Le opere realizzate verranno esposte alla Palazzina Azzurra, dove il 18 giugno si svolgerà l’asta dei quadri il cui ricavato servirà per finanziare la prossima edizione del Festival.

E poi ecco la Pittura Murale che è affidata alle classi 3F e 4A del liceo scientifico B. Rosetti. L’organizzazione progettuale del murale è del prof. Paolo Annibali con i venticinque ragazzi interessati che avranno a disposizione sei metri di spazio per realizzare la loro opera. Infine la novità assoluta è la sezione delle Installazioni Artistiche che vedranno all’ opera Tiziana Abretti, Bruno Cerasi ed Emanuele Panzarini. Ogni pomeriggio e per tutta la settimana i tre artisti dalle 17 alle 19, interagiranno con il pubblico. Per quanto riguarda invece il catalogo del Festival è ancora in stampa ed avrà una edizione ridotta. Ben 3mila invece, i pieghevoli in circolazione, realizzati graficamente da Fabrizio Mariani.

Leggi tutto QUI

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *